Norme e Tributi
Pubblicità

Norme e Tributi

Bonus mobili, plafond a 16mila euro ma il credito non può essere ceduto

di Marco Zandonà

Cassa depositi e prestiti lancia i bonus edilizi

La legge di Bilancio 2021 ha aumentato il tetto di spesa per ottenere la detrazione del 50% su arredi ed elettrodomestici acquistati in seguito a lavori. Ma non è possibile cedere il credito d’imposta ad altri

15 febbraio 2021
Pubblicità

2' di lettura

Il quesito. Devo fare una cessione del credito per lavori di manutenzione straordinaria iniziati a settembre 2020 e ancora in corso (per 90mila euro, versati fino a dicembre 2020) cui ho aggiunto l'acquisto di una cucina con elettrodomestici (per 12mila euro, pagati a dicembre 2020). Per il bonus mobili, posso fruire del nuovo limite del 2021 pari a 16mila euro, anziché 10mila, e quindi fare un'unica cessione del credito per 102mila euro, oppure occorrono due distinte cessioni del credito per i lavori e per gli elettrodomestici (se, per questi, la cessione è possibile)? T.A.- Bari

La risposta. Il bonus mobili non è ammesso alla cessione del credito e, pertanto, l'unico modo per recuperarlo è la detrazione in 10 anni in sede di dichiarazione dei redditi. L'articolo 1, commi 58–60, della legge 178/2020, di Bilancio per il 2021, ha prorogato fino al 31 dicembre 2021 il bonus mobili, e cioè la detrazione per l'acquisto di mobili e di elettrodomestici di classe energetica elevata, finalizzati all'arredo dell'immobile oggetto di ristrutturazione.

Pubblicità

È stato inoltre aumentato, ma solo per le spese sostenute a partire dal 1° gennaio 2021, il limite di spesa massimo ammissibile alla detrazione, che da 10mila euro passa a 16mila.

Per le spese sostenute nel 2020, come nel caso del quesito, permane il plafond di 10mila euro e, quindi, il recupero avverrà in dichiarazione dei redditi per un ammontare di 10mila eutro, mentre le spese eccedenti non rilevano ai fini del bonus. Nessun problema, invece, per la cessione del credito per lavori di ristrutturazione, che è possibile, in misura pari al 50 per cento, entro il limite massimo di 96mila euro.

Si precisa, in ogni caso, che in presenza di più bonus (per esempio bonus ristrutturazioni ed ecobonus) è necessario inviare una comunicazione all'agenzia delle Entrate per ciascuno dei crediti ceduti.

Il quesito è tratto dall'inserto L'Esperto risponde in edicola con Il Sole 24 Ore di lunedì 15 febbraio.

Consulta L'Esperto risponde per avere accesso a un archivio con oltre 200mila quesiti, con relativi pareri. Non trovi la risposta al tuo caso? Invia una nuova domanda agli esperti

Riproduzione riservata ©
Pubblicità
Visualizza su ilsole24ore.com

P.I. 00777910159   Dati societari
© Copyright Il Sole 24 Ore Tutti i diritti riservati
Per la tua pubblicità sul sito: Websystem
Informativa sui cookie  Privacy policy